119 Prof. Giovanni Bozzetti Eventi
27 settembre, 2019

Emirati, un'opportunità per le pmi

Ieri a Milano, nel corso del primo «Italy-Uae Sme's Business Forum», si è svolto un primo incontro tra le pmi dei due Paesi organizzato da Efg Consulting per conto del ministero dell'Economia degli Emirati. Presenti trenta imprenditori emiratini desiderosi di trovare partner italiane tra le duecento società partecipanti al forum posto che le il made in Italy è percepito tra Dubai e Abu Dhabi come un vero e proprio brand a sé stante.

«Le pmi rappresentano l'asse portante delle strutture economiche dei due Paesi e vanno supportate nei processi di internazionalizzazione per innestare un volano di sviluppo economico», ha commentato Giovanni Bozzetti, presidente di Efg Consulting, aprendo i lavori della giornata. Negli Emirati Arabi infatti le pmi rappresentano il 94% delle aziende e sono riconosciute come fulcro nel perseguimento degli obiettivi di sviluppo del settore non petrolifero, mentre in Italia le pmi sono oltre 4,3 milioni ed esportano beni per 464 miliardi di euro. Nel corso dei lavori Bozzetti ha ricordato le diverse attrattive degli Emirati Arabi per gli imprenditori che volessero avviare un business nel territorio: la posizione strategica tra Est e Ovest del mondo, il basso livello di tassazione, l'agile burocrazia, l'apertura economica agli investitori esteri, i costi contenuti dell'energia e della manodopera.

Il potenziale spazio di crescita nei diversi settori è enorme per le pmi italiane che volessero costruire un ponte con il Medio Oriente, potendo per di più contare sulla presenza di Intesa Sanpaolo sul territorio. La banca milanese, infatti, è presente a Dubai con un hub attraverso cui coordina le filiali e gli uffici di rappresentanza in Medio Oriente e Nord Africa. L'espansione economica negli Emirati Arabi cresce a ritmi vorticosi e gli obiettivi sono ancora più ambiziosi. Proprio a Dubai, tra dodici mesi, inizierà l'Expo 2020, tutto focalizzato sul business. Ed entro pochi anni saranno portati a termine, tra l'altro, progetti come la costruzione del Guggenheim Abu Dhabi e lo Zayed National Museum, destinati ad attrarre sempre più turisti negli Emirati.

Articolo originale su ilgiornale.it